Qualche fase instabile nella seconda parte della settimana

Rischio di temporali su Alpi e Appennino col locali sconfinamenti in pianura. Caldo non eccessivo

| Redatto da Simone Abelli

Inizio settimana stabile e soleggiato, con temperature in leggero calo anche al Sud e sulle Isole maggiori. Nei prossimi giorni non si profilano nuove ondate di caldo intenso, con le temperature che rimarrano in generale in linea con le medie o anche leggermente al di sotto al Nord. 

Le previsioni per le prossime ore.

Qualche fase instabile nella seconda parte della settimana | NEWS METEO.IT

Nella seconda parte della settimana l’Italia resterà ai margini dell’alta pressione e questo favorirà nuove fasi instabili dovute allo scorrimento di impulsi di aria più fresca che dall’Europa centrale si sposteranno verso i Balcani, lambendo anche la nostra Penisola. Mercoledì in particolare i temporali saranno più probabili sui rilievi alpini e lungo l’Appennino centrale. Non si escludono degli sconfinamenti nelle corrispondenti aree pedemontane. Il tempo più soleggiato resisterà al Sud e sulle Isole maggiori. Giovedì i rovesci e i temporali insisteranno sulle Alpi orientali con tendenza a interessare le coste dell’alto Adriatico. Isolati rovesci saranno possibili anche sulle zone interne del Centro e sulle Alpi occidentali. Venerdì il nucleo instabile scivolerà dal settore di Nordest verso le regioni centrali e i temporali localmente anche intensi andranno a interessare in maniera diffusa la zona tra l’Emilia Romagna meridionale, le regioni del Medio Adriatico e le zone interne del Centro. Saranno possibili comunque dei rovesci anche sul settore alpino soprattutto quello occidentali, sul basso Piemonte e nelle zone interne del Sud.

Qualche fase instabile nella seconda parte della settimana | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette