Meteo, via vai di perturbazioni sull'Italia: lunedì 26 ottobre nuovo intenso peggioramento

Il maltempo interesserà tutta Italia anche all'inizio della prossima settimana

| Redatto da Simone Abelli

Dopo giornate di tempo stabile, per l'Italia sta per aprirsi una nuova fase di maltempo portato da ben due perturbazioni. La prima ci raggiungerà nella giornata di venerdì 23 ottobre, la seconda nella giornata di lunedì 26 ottobre. Il maltempo previsto ad inizio settimana sembra essere più intenso e coinvolgerà nuovamente tutto il nostro Paese, da Nord a Sud.

Meteo, via vai di perturbazioni sull'Italia: lunedì 26 ottobre nuovo intenso peggioramento | NEWS METEO.IT

Domenica 25 ottobre il tempo migliorerà decisamente al Nord, dove però al mattino saranno presenti nebbie diffuse in Pianura. Al Centro-Sud, invece, insisterà un po’ di instabilità con possibili piogge o rovesci a carattere isolato e intermittente su Campania, Calabria, Puglia e, molto più sporadicamente, anche tra bassa Toscana e zone interne del Lazio. In serata si attende una attenuazione dell’instabilità al Centro-Sud, mentre al Nord-Ovest cominceranno ad aumentare le nuvole, sintomo dell’avvicinamento di una nuova perturbazione. Le temperature massime subiranno un rialzo al Nord-Est, mentre caleranno in modo sensibile al Sud e sulla Sicilia per effetto dei venti moderati di Maestrale.

Nella giornata di lunedì 26 ottobre la nuova perturbazione (la numero 8 del mese) causerà un marcato peggioramento al Nord, sulle regioni tirreniche e in Sardegna, dove saranno possibili piogge intense e temporali. Nel frattempo si abbasserà la quota neve sulle Alpi, intorno ai 1100-1400 metri sul settore centro-occidentale e tra i 1500-1800 su quello orientale. Qualche schiarita resisterà invece sulle regioni del medio-basso Adriatico e all’estremo Sud.

Nella giornata di martedì 27 ottobre l’intensa perturbazione si concentrerà soprattutto sulle regioni del medio Adriatico e su quelle meridionali, portando anche qui piogge forti e temporali. Una residua instabilità interesserà il resto delle zone interne del Centro e l’Appennino settentrionale, ma in un contesto di graduale miglioramento, che sarà più deciso soprattutto al Nord-Ovest, dove le schiarite saranno ampie per tutta la giornata. La perturbazione sarà accompagnata da venti intensi e aria più fredda che determinerà un calo delle temperature, dapprima al Nord e sulle regioni occidentali, e successivamente anche sul resto del Paese.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette